LA MIA ACCONDISCENDENZA

La mia accondiscendenza è una Stella che brilla, brilla nei miei pensieri, nelle parole, nelle emozioni, nei ritmi, nei suoni e intona le note dell’Anima e il loro volteggiare leggiadro negli infiniti echi dell’Esistenza.

Nella clessidra del Tempo, dove la sabbia e i suoi granelli suonano nel fiume lento della vita, Io rispondo a gran voce la mia accondiscendenza, il pensiero porta il giorno nel sogno e la notte si sposta nei luoghi sicuri della mia mente.

Placata sulle brezza della passione, soffio vento forte e maestoso, rispondo ancora una volta con la mano nel Cuore e bacio il mio Cammino nel tralasciare indietro qualcosa di Me che non mi appartiene.

Un gesto delicato a Me caro e prezioso elargisce la mia bontà ovunque Io mi trovi.

Ora le Rose sbocciano in pieno inverno e Dicembre mi accarezza il viso nella sua Grandezza, si ingrandisce il mio Istinto.

La Vellutata presenza della mia Anima, mi appare come una Visione dinnanzi a Me, si avvicina e mi avvolge d’Anima, nell’Anima, nell’Anima per sempre.

© ® Il canto degli occhi – Federica Pedullà
© ® Copyright 2015 – All rights reserved – Tutti i diritti riservati – Marchio registrato MECPLM