UN LAMPO DI VITA

Sorge il Sole dalla Montagna, risplende la Vita dentro di Me e i suoi raggi toccano la mia Esistenza. Sorvolo in un attimo le leggiadri Valli di un incalcolabile Sentiero!

LAMPI DI LUCE

Atterrano rumorosi i frastuoni di tanti sorrisi in corrispondenza di battiti e ritmi plasmati da un sottofondo di campanellini, quando il volume batte il più forte ed incessante dei frastuoni in Amore. Sequenze si ripetono fino a proporre un’immagine infinita. Irrompono flauti dolci, soavi, ma altisonanti. Un sali e scendi di Valli davanti ai miei occhi, dove sgorgano Sorgenti d’Acqua dolce, si intonano al verde smeraldo della mia Visione.

Le nubi si diradano in un orizzonte di colori accesi e sgretolano tutte le rocce insidiatesi nel mio Cuore. Mi tuffo a picco dalla costa e come un Falco risalgo le Montagne della Felicità. Volto pagina, già dipinta, colorata, scritta, interpretata, vissuta fino in fondo e la Montagna e la Montagna si erge dinnanzi a Me, grande, maestosa, imponente sino a cadere nelle frastagliate onde spumeggianti d’Amore.

Canta la mia Anima, canta la sua Vittoria di aver vissuto una Vita mai esistita. Chiamami Luna, chiamami al mio cospetto e tienimi con tutta la maestranza nella tua Volontà. Aprimi la tua sfera d’Amore e intraprendi con Me un Nuovo Viaggio. Cambia la mia Intepretazione nella tua Grandezza e riempimi di significato nel vedere l’Amore integro, attento e intoccabile nel susseguirsi dei tuoi pianeti e dei tuoi occhi.

Canta la Gloria ad ogni cambio di Luna e canta la mia Gloria nel mio Lampo di Luce. Soffia il mio Vento ad ogni tuo Respiro e rispondimi con Saggezza al Sospiro più lieve ed invisibile. Lascia splendere la tua Anima dentro la mia e rincuorati del mio Ritorno e di un Nuovo Arrivo mai esistito.

Io esisto nei tuoi sinceri circuiti di Vibrazioni sulle gocce dei Cieli Stellati. Il Grano Maturo luccica di Oro dalla tua bocca e la mia Sapienza tace al tuo Rispetto. Fiocchi, fiocchi, fioccano Amori, Amori, grandi Amori sulle strade di tutte le mie Vite e tu sola risiedi e siedi bianca sulle mie Montagne, sapiente di Nuvole e di Alberi che indicano la Canzone più bella, la Canzone del Cielo.

Spazi rotondi avvolgono il mio Cuore e anelli di carta giocano l’importanza di accogliermi in ogni lato. Salta il Sole sulle Acque del ruscello limpido, dolce e trasparente. Ancora occhi vedono musiche accompagnate di Aurore Boreali. Plano sulla mia Acqua, quando la Perfezione di ogni mio Petalo si dispiega in ogni tipo di profumo dal colore blu intenso. Nasce la mia Rosa dal mio Cuore.

Una rara Tigre dagli occhi bianchi si avvicina alla mia Anima e noi due Luna, vicine come non mai, ci abbracciamo di sguardi, guardando la Notte, allora tutte le Stelle ci parlano della loro Bellezza e Io ti bacio le guance di un Volto rispecchiato nel Mio.

UN LAMPO DI VITA

IO ESISTO

© ® Il canto degli occhi – Federica Pedullà
© ® Copyright 2015 – All rights reserved – Tutti i diritti riservati – Marchio registrato MECPLM

THANK YOU FOLLOWERS SO MUCH! Federica Pedullà