YARCA

Si spezzano le catene

si frantumano le rocce

si aprono le montagne

e i ruscelli d’acqua

zampillano velocemente

attraverso i raggi del sole.

Sgorgano cascate d’acqua dal cielo

sui giardini imponenti e rigogliosi.

Vette maestose

appaiono davanti ai miei occhi

e mi volto solo un attimo

per respirare ancora una volta.

Cadono le nuvole

e raffreddano la terra.

Si spacca il sole

ad un solo mio sguardo

e gli occhi del grande vento

sorvolano incontaminati

sulle fonti d’acqua.

Sprofondano gli oceani

e i tuoi occhi entrano nei miei.

Non abbiamo più mani,

ma menti sofisticate

che si muovono nell’aria.

Scuotono le loro foglie,

gli alberi già spogli di virtù

ed io che sto a creare tutto questo,

getto fuoco e fiamme

sugli oceani dello spazio.

© ® Il canto degli occhi – Federica Pedullà
© ® Copyright 2015 – 2020 – All rights reserved – Tutti i diritti riservati – Marchio registrato MECPLM